Borsa di studio “Carmen Romano”

Amorosi, sabato 13 aprile. Cerimonia di premiazione Borse di studio "Carmen Romano" - X edizione
 
L'iniziativa, dedicata alla memoria di Carmen Romano, giovane studentessa amorosina deceduta a seguito del tragico sisma che colpì la regione Abruzzo il 6 aprile del 2009, ha avuto come tema "La carica espressiva e comunicativa del sorriso".
 
Molti gli elaborati giunti alla commissione sia dagli alunni della Scuola Primaria che dagli studenti della Secondaria di I grado. Il 13 aprile 2019 sono state conferite, presso Palazzo Maduri ad Amorosi, le borse di studio intitolate alla memoria di Carmen Romano. 
 
Tra i premiati l'alunno Iorio Salvatore della classe 5^A di Paupisi (I.C. di Ponte), risultato vincitore con il componimento in versi "La forza del sorriso", attinente alla proposta concorsuale, con l'obiettivo di proporre il sorriso come strumento per relazionarsi con le altre persone e stabilire con esse un collegamento importante e particolarmente significativo. 
L’intenzione è stata quella di stimolare gli studenti sul tema della comunicazione non verbale. A guidare gli elaborati la traccia del testo di Pierre Favre (Peter Faber) «Il Valore di un Sorriso».
Sorridere significa esprimere e trasmettere felicità, simpatia, ottimismo, approvazione, buona volontà, gratitudine, solidarietà. Il sorriso può unire, non può dividere, può raccontare storie, può descrivere e rappresentare quello che siamo, quello che vorremmo essere, sogni, desideri, ma soprattutto emozioni, al di là del tempo, al di là dei luoghi.
 
Salvatore Iorio frequenta la 5^A di Paupisi, chiediamo direttamente a lui altre informazioni sul concorso.
 
Cosa hai provato quando hai ricevuto il premio?
Quando ho ricevuto il premio ero stupito; non me lo aspettavo. Ma nello stesso tempo ero molto felice. 
 
Chi ha partecipato e chi ha avuto l’iniziativa?
A questo concorso hanno partecipato le classi 3^A- 4^A -5^A di Paupisi e di altre scuole; l’iniziativa di iscrivere le classi di Paupisi è stata della maestra Maria Rita Rillo.
 
Chi o cosa ti ha dato l’ispirazione per scrivere?
L’ispirazione mi è venuta guardando il sorriso in una foto di Carmen Romano.
 
Qual è stata la reazione dei tuoi genitori?                                                                                 
 I miei genitori si sono meravigliati quando la Dirigente Marlène Viscariello ha chiamato a casa dicendo che avevo vinto il concorso.
 
Al giovane poeta va il plauso della Dirigente, dei docenti e dei compagni.
 
Raffaello Serrone
KCloud WebTV // il tuo canale in streaming sulla nuvola!
Martedì, Luglio 23, 2019 - 07:35