“Il meraviglioso mondo delle api”

Scuole dell’Infanzia di Ponte, Paupisi, Torrecuso capoluogo e Collepiano

Scuola Primaria di Ponte: classi 1^A/B e classe 4^A

 

“Il meraviglioso mondo delle api”

 

L’iniziativa del laboratorio didattico “A SCUOLA CON LE API”, presentata dall’azienda apistica Agricola Sannio, si è svolta il 14 maggio presso la Scuola dell’Infanzia di Ponte. È stata progettata e realizzata in linea con gli obiettivi e le attività previste nel Piano dell’Offerta Formativa (ambiente e salute, continuità, progetto UNICEF) dell’I.C. e nel compito di realtà “Ci vuole un fiore” delle classi 1^A/B e del compito di realtà “Amica Terra” della classe 4^A della Scuola Primaria di Ponte. L’occasione ha dato la possibilità ai bambini della Scuola dell’Infanzia e agli alunni della Scuola Primaria, di approfondire con un approccio diretto multi-sensoriale, la conoscenza del meraviglioso mondo delle api, di apprezzare la funzione ecologica ambientale di questi laboriosi insetti e di impegnarsi ad essere consumatori responsabili.

Agli alunni è stato spiegato quanto sia importante il contributo delle api per la salvaguardia della biodiversità, e ciò le rende compagne essenziali per il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs), fissati dalle Nazioni Unite nell’Agenda 2030. Prima di tutto, essendo responsabili dell’impollinazione delle principali colture agrarie che portiamo in tavola, le api garantiscono con il loro lavoro un nutrimento sano e sostenibile per la popolazione mondiale e collaborano così contro la fame nel mondo (Obiettivo 2). A questo aspetto si unisce il lavoro incessante per mantenere la biodiversità e un ecosistema attivo e produttivo (Obiettivo 15), oltre alla costruzione di ambienti più resilienti e adeguati a soddisfare la domanda di cibi nutrienti, sani e sicuri (Obiettivi 1 e 9). 

Avvicinare i bambini al mondo delle api, vuol dire introdurli in una realtà naturalmente e meravigliosamente strutturata. Le attività grafico-pittoriche e i laboratori creativo-manipolativi svolti dai bambini della Scuola dell’Infanzia, hanno fornito modi per raccontare il proprio pensiero senza bisogno di usare le parole: l’esplorare tecniche pittoriche diverse ha arricchito il vocabolario simbolico dei bambini sostenendo osservazioni ed indagini personali e di gruppo. Per salvare le api abbiamo costruito delle “bombe di semi”: lanciate nei prati e nei parchi, queste palline di terriccio e semi sono una forma di “guerriglia gardening” che, soprattutto nelle aree urbane incolte, contribuisce alle preziose attività e all’alimentazione degli insetti impollinatori.

L’intento di avvicinare i bambini alla natura, accrescere la loro autostima e favorire l’interazione con l’ambiente circostante attraverso attività rilassanti e gratificanti è stato ulteriormente potenziato per gli alunni delle classi prime della Scuola Primaria di Ponte grazie ai laboratori didattici svolti in continuità con la Scuola dell’Infanzia.

Il percorso svolto dalla classe quarta si allinea con le attività pubblicate sul giornalino https://webtv.kcloud.it/dell’I.C. e precisamente nell’articolo  del 15 aprile 2024 https://webtv.kcloud.it/video/goal-16-agenda-2030-%e2%80%93-classe-4a-primaria-pontee nell’articolo dell’11 maggio 2024 https://webtv.kcloud.it/video/perch%C3%A9-%C3%A8-importante-salvaguardare-nostro-pianeta-classe-4a-primaria-ponte. E, in occasione della Giornata Mondiale delle Api il 20 maggio, gli alunni sono stati guidati, attraverso la lettura e la comprensione di alcuni testi informativi, la visione di video, l’elaborazione di disegni, la realizzazione di una casetta con materiale riciclato e il completamento di un opuscolo multidisciplinare, a scoprire di più su questo piccolo insetto così importante per il nostro sviluppo futuro. Si ringraziano gli organizzatori e le docenti della Scuola dell’Infanzia per l’ospitalità e la fattiva collaborazione.

 

I docenti delle Scuola dell’Infanzia e della Scuola Primaria di Ponte

Lunedì, 20 Maggio, 2024 - 21:15
KCloud WebTV // il tuo canale in streaming sulla nuvola!
Martedì, 18 Giugno, 2024 - 03:41