IL RICORDO E LA MEMORIA - PRIMARIA TORRECUSO

La Giornata della Memoria è un momento importante e l’argomento deve essere affrontato già nella Scuola Primaria. “Ricordare” è fondamentale…

Il 27 gennaio, “Giornata della memoria”, rientra nella progettazione didattica di Educazione civica. Dovrebbe perciò diventare una consuetudine e non un’azione didattica a spot, legata a una sorta di semplice “ricorrenza civile”.

Le docenti, di tutte le classi, hanno presentato l’argomento agli alunni attraverso letture di brani, poesie, visione di film e documentari, per poi essere analizzato in tutti i suoi aspetti e per far riflettere sui valori dei diritti umani, sulla “non discriminazione” e sul rispetto e la valorizzazione delle diversità e delle differenze. Ogni anno al tema dell’Olocausto, seppur in maniera graduale, non ci si limita a un solo giorno, estemporaneo, perché si ritiene che buona parte del lavoro educativo quotidiano vada speso per far crescere nei bambini una coscienza sociale che li porti ad accettare “naturalmente” la diversità come un valore e non come un ostacolo. Tutto questo è possibile con un’impostazione interdisciplinare attenta alle tematiche sociali e interculturali.

Per non dimenticare

“Il nostro sguardo, nei giorni che hanno preceduto e succeduto La Giornata della Memoria, è stato rivolto ai bambini della Shoah. Attraverso i loro scritti, le loro parole scolpite nella storia, abbiamo ricordato, per non dimenticare, ciò che è stato. Quanti bambini come Anna Frank, Hana Brady, hanno usato le parole per dare un senso alla loro vita, ormai ridotta a semplice sopravvivenza”.

Gli alunni della Scuola Primaria di Torrecuso li ricordano così…

KCloud WebTV // il tuo canale in streaming sulla nuvola!
Lunedì, 14 Giugno, 2021 - 07:58