Merenda con i nonni - Primaria Ponte

Per il secondo anno consecutivo la Scuola Primaria di Ponte ha organizzato una Festa dedicata ai nonni.

Con un caloroso benvenuto ai presenti, la Dirigente Prof.ssa Marlène Viscariello ha dato il via alla manifestazione, sottolineando l’importanza del ruolo svolto dai nonni all’interno delle famiglie e della società in generale. Ha ringraziato i genitori, i nonni, i docenti, gli alunni, i collaboratori scolastici e in particolare il referente del progetto Frangiosa Luciano e la responsabile di plesso Iannelli Carmelina.

Gli alunni delle classi quinte hanno ricordato che la Festa dei Nonni, istituita con la legge 159 del 31 luglio 2005, in Italia viene festeggiata il 2 ottobre, lo stesso giorno in cui ricorre la Festa dei Santi Angeli Custodi. I nonni ricoprono un ruolo considerato non meno importante di quello dei genitori, per la crescita e la felicità dei bambini. E secondo la pedagogista Alice Moncelli, «tra nonni e nipoti, generalmente, si sviluppa una relazione unica, magica e speciale dove si impara a crescere e a confrontarsi con la vita. Un nonno o una nonna trasmettono non solo un senso di tradizione, ma anche di continuità tra i vecchi insegnamenti ed i nuovi, in una sorta di “patto educativo”. I nonni, inoltre, possono insegnare ad un nipote ad avere più pazienza e a rispettare i tempi di una persona “con una certa età”».

Tutti gli alunni, poi, hanno cantato “Festa per i nonni” e recitato poesie e filastrocche: "Grazie nonni" classi prime; "Filastrocca dedicata ai nonni" classi seconde; "I nonni" classi terze; "I nonni moderni" classi quarte; "I nonni sono esseri speciali" classi quinte.

In seguito i nonni sono stati invitati a raccontare la loro giornata scolastica con particolare riferimento alla “merenda” di una volta; Concetta Iacovella, Tullia Simeone, Filippo Zotti e Angelo Scarinzi, sono saliti sul palco ed, emozionati e commossi, hanno raccontato che ai loro tempi la scuola era più povera rispetto a quella di oggi sia nelle strutture e negli arredi sia nel materiale scolastico utilizzato dagli alunni. Hanno messo in evidenza, inoltre, che la loro merenda era costituita per lo più da pane con pomodoro, olio, zucchero e marmellate fatte in casa. Oppure pane e frittata, formaggio e salami casalinghi.

Per rievocare e trasmettere i sapori “di una volta”, i rappresentanti di classe, a nome di tutti i genitori, hanno organizzato una merenda all’aperto nel cortile della scuola. Piccoli e grandi hanno gradito molto tutte le prelibatezze preparate dalle nonne e dalle mamme.

L’iniziativa ha riscosso un tale successo che si è deciso di rinnovare l’esperienza anche il prossimo anno.

KCloud WebTV // il tuo canale in streaming sulla nuvola!
Sabato, Dicembre 14, 2019 - 14:48