Un anno scolastico particolarmente attivo per l’Istituto Comprensivo di Ponte

alunni

Venticinque i percorsi formativi extracurricolari attivati dall’Istituto con i finanziamenti PON FSE e POR Campania Scuola Viva nell’a.s. 2018/19.

“Un anno scolastico particolarmente attivo” dichiara la Dirigente Viscariello parlando dell’offerta formativa dell’Istituto Comprensivo Statale di Ponte, con sezioni associate nei Comuni di Paupisi e di Torrecuso, che dirige da ormai quattro anni.
Massima soddisfazione per l’attivazione dei percorsi extracurricolari che hanno visto impegnati gli alunni dell’Istituto sin dai primi giorni di settembre, quando ancora le normali attività didattiche non erano iniziate, e che li vedrà impegnati fino a metà luglio come da cronoprogramma delle attività. 

Una grande scommessa quella dei percorsi PON FSE 2014-2020 progettati quasi tutti nell’anno scolastico 2016/17 a seguito dell’avviso quadro emanato dall’Unione Europea. Il lavoro di progettazione è stato ricompensato dai finanziamenti ricevuti dall’Istituto risultato sempre fra gli istituti beneficiari, ma soprattutto dal feedback più che positivo riscontrato nella realizzazione dei percorsi formativi. A conclusione di ogni modulo, la Dirigente ha voluto che fosse organizzata una lezione aperta ai genitori dei corsisti, quindi non una manifestazione unica di chiusura dei diversi progetti, ma un coinvolgimento attivo dei genitori nelle attività dei singoli moduli, fianco a fianco con i propri figli.

Grande soddisfazione, per la Dirigente, vedere che proprio uno dei percorsi sul digital storytelling garantito dai finanziamenti PON FSE, ha dato l’input necessario agli alunni e alle maestre delle classi quinte di Ponte per creare un cartone animato in 3D, con Plotagon, sulla tematica del bullismo e del cyberbullismo, presentato alle altre scuole della rete “Campania Bullying Stop” in occasione delle giornate organizzate dall’I.I.S. Telesi@ presso il Cinema Modernissimo di Telese.

Un buon intreccio tra curricolare ed extracurricolare, che deve sicuramente essere ancora perfezionato, ma che ha voluto sin dall’inizio dimostrare che i percorsi PON FSE o i percorsi POR di Scuola Viva, non sono qualcosa di separato da quelle che solitamente vengono definite “normali attività didattiche”, ma sono pensati per arricchire e supportare tali attività, operando sia sullo sviluppo di competenze disciplinari, come per i percorsi di italiano e matematica, sia su competenze trasversali, come per i percorsi di coding e di cittadinanza globale, e ancor di più sulla socializzazione, l’autostima, il corretto rapporto con sé stessi e con gli altri, con i percorsi di aikido, di teatro, di canto, di danza.

Terminato il PON Inclusione e lotta al disagio (avviso 10862 del 16/09/2016) a giugno 2018, che ha visto realizzati 3 moduli di aikido per gli alunni della Scuola Secondaria di I grado, 3 moduli di “imparare ad imparare” per la Scuola Primaria e 1 modulo sulla genitorialità per i genitori, l’anno scolastico 2018/19 è iniziato con i moduli di italiano del PON Competenze di base I ciclo che ha coinvolto gruppi di alunni in continuità verticale di classe quinta Primaria e prima Secondaria alla scoperta del digital storytelling. I primi ad iniziare sono stati i due corsi di Ponte che hanno riscosso un alto gradimento da parte dei genitori in quanto realizzati ad inizio settembre, con lezioni di 3 ore tutti i giorni, o di mattina o di pomeriggio, garantendo una ripresa graduale dopo i tre mesi di pausa estiva.

Sono ben cinque i PON attivati, per un totale di 19 moduli (diciotto da 30 ore e uno da 60 ore), a cui si aggiungono altri 6 moduli finanziati dal programma “Scuola Viva” della Regione Campania, ormai giunto alla terza annualità.
Una vasta e diversificata offerta formativa che per la prima volta nella storia dei PON ha coinvolto anche i bambini della Scuola dell’Infanzia, a cui sono stati proposti, nell’ambito del PON Competenze di base Infanzia, tre percorsi di 30 ore con incontri di 3 ore ogni sabato mattina: per Ponte, un percorso di coding, per Paupisi un percorso di educazione motoria e per Torrecuso un percorso di lingua inglese.

In attesa delle manifestazioni finali del progetto “La mia Scuola … sempre più Viva – III annualità” che si terranno a Ponte il 7 giugno, a Torrecuso il 27 giugno e a Paupisi l’11 luglio, la Dirigente ci descrive brevemente i moduli ormai conclusi e quelli ancora in corso al fine di farci capire meglio quali siano state le opportunità formative offerte agli alunni dell’Istituto e non solo. I percorsi di Scuola Viva, infatti, precisa la Dirigente, sono aperti anche a corsisti esterni, giovani ed adulti. Il modulo di giornalismo digitale, prolungamento di un altro finanziamento, quello dell’azione 7 del Piano Nazionale Scuola Digitale, con cui è stata realizzata una mini redazione giornalistica presso la Scuola Secondaria di I grado di Ponte, annovera fra gli iscritti non solo alunni dell’Istituto ma anche adulti, tra cui genitori e docenti.

Con il programma Scuola Viva III sono state garantite per il terzo anno consecutivo 270 ore di percorsi extracurricolari, con corsi pomeridiani di canto e recitazione (modulo 1 - Note d’inCanto - 30 ore), di giornalismo digitale (modulo 2 - Professione Reporter II - 60 ore), di ballo (modulo 3 - Emozioni in movimento II - 30 ore; modulo 6 - Tutto il mondo … danza - 45 ore), di teatro (modulo 4 - Tutti in scena!!! II - 60 ore), di musica e canto (modulo 5 - In…Canto di voci - 45 ore).

Con i PON FSE, 600 ore: 240 ore di italiano e matematica con il progetto PON FSE 2014-2020 avviso 1953 “Costruendo competenze” che ha coinvolto gli alunni delle classi quinte e delle classi prime Secondaria, attraverso otto moduli da 30 ore ciascuno; 90 ore per i bambini dell’Infanzia con il progetto “Competenze … in gioco” relativo allo stesso avviso; 120 ore di coding con il progetto “A lezione di coding!” dell’avviso PON FSE 2669; 90 ore di cittadinanza globale con il progetto “Essere e Sentirsi Cittadini del Mondo” dell’avviso PON FSE 3340; 60 ore di educazione fisica con il PON FSE 1047 di potenziamento del progetto Sport di classe della Scuola Primaria che vede impegnati gli alunni delle prime tre classi della Scuola Primaria di Paupisi.
Ad eccezione del progetto PON FSE Sport di classe “Gioco, sport e salute” che prevedeva la possibilità di realizzare un unico percorso, tutti i percorsi, per scelta della Dirigente, sono stati proposti per i tre Comuni, uniformando l’offerta formativa come previsto dal PTOF.

La realizzazione di tutti questi percorsi richiede l’impegno di tante figure, dal collaboratore scolastico al tutor, dall’esperto al referente per la valutazione, dal coordinatore di progetto (la Dirigente) al responsabile amministrativo-contabile (il D.S.G.A.): ognuno con compiti e funzioni ben precisi; a tutte le professionalità coinvolte va il ringraziamento della Dirigente.

KCloud WebTV // il tuo canale in streaming sulla nuvola!
Domenica, Maggio 19, 2019 - 22:17